Video

Osso occipitale - apparato scheletrico

Questo video tratta l’osso occipitale.  È un osso della scatola cranica, impari e centrale, che appartiene sia alla volta che alla base cranica. È composto da una porzione che prende il nome di squama e da una porzione basilare che a sua volta si suddivide in una parte condiloidea (cioè parte articolare che si articola con la prima vertebra) che contorna il forame occipitale e in una parte che rappresenta il corpo e si articola con l’osso sfenoide, tramite una sinostosi.

Per quanto riguarda la squama, è concava all’interno e convessa all’esterno e presenta alcune strutture in rilievo chiamate creste. La faccia interna presenta due creste, una orizzontale e una verticale, che si incrociano andando a formare nel punto di intersezione la protuberanza occipitale interna, che insieme alle due creste prende il nome di eminenza crociata. La cresta orizzontale interna si continua fino quasi a contornare il grande forame occipitale. La faccia esterna convessa presenta due creste orizzontali che prendono il nome di linee nucali e una cresta verticale mediana. L’incontro tra la linea nucale superiore e la cresta verticale origina la protuberanza occipitale esterna.

Per quanto riguarda il corpo della parte basilare, questo ha forma a tronco di cono, la faccia superiore presenta il clivo per l’articolazione occipito-sfenoidale mentre la parte basale presenta una protuberanza che prende il nome di tubercolo faringeo e costituisce il tetto fisico della faringe.

Per quanto riguarda la parte condiloidea della parte basilare invece questa si presenta più complessa, avvolge il grande forame occipitale dentro al quale passa il primo tratto di midollo spinale, entrano arterie per l’irrorazione cerebrale ed escono nervi cranici. Presenta i condili che contornano lateralmente il forame e articolano l’osso occipitale con l’atlante, la prima vertebra cervicale, per permettere movimenti di inclinazione. Anteriormente ai condili sono presenti due fori per la fuoriuscita del nervo ipoglosso, XII paio di nervi cranici. Posteriormente ai condili invece si trovano alcuni fori condiloidei per la fuoriuscita di vene emissarie dei seni venosi della dura madre, struttura connettivale che ricopre e protegge il sistema nervoso centrale. Il bordo della porzione condiloidea è frastagliato e si può notare il processo giugulare che con una porzione di osso temporale forma il foro che dà passaggio alla vena giugulare.

L’osso occipitale protegge la parte posteriore dell’encefalo; l’eminenza crociata forma quattro fosse, due superiori e due inferiori, che accolgono rispettivamente due porzioni degli emisferi cerebrali e due porzioni degli emisferi cerebellari (ossia del cervelletto).

Domande

Non c'è nessuna domanda su questa lezione!

Hai dubbi? Fai una domanda!
Potrebbero interessarti
Relatori

Agorà Scienze Biomediche

Relatore di Oilproject

Cerca tra migliaia di lezioni, corsi ed esercizi, quello che fa per te!
categorie
corsi
video
testi
esercizi
domande
definizioni