Le figure retoriche: spiegazione

Le figure retoriche sono artifici linguistici che vengono utilizzati per creare espressioni o parole con un particolare effetto linguistico e poetico, e possono essere di vario tipo. Possono infatti riguardare la forma e i suoni che compongono la parola, caso in cui si parlerà di “figure di parola”. Quando invece le figure retoriche si riferiscono al significato della parola, si parla di “figure di significato”. Se, infine, giocano con l’idea o il concetto che la parola comunica, si definiscono “figure di pensiero”. In questa video lezione a cura di Repetita Treccani verranno spiegate tutte le figure retoriche più importanti della lingua italiana:

  1. Le principali figure retoriche di parola sono: assonanza, consonanza, allitterazione, anafora.
  2. Le principali figure retoriche di significato sono: metafora, metonimia, sineddoche, antonomasia, eufemismo, litote, iperbole, e perifrasi.
  3. Le principali figure retoriche di pensiero sono: antitesi, e ossimoro.