La battaglia di Lepanto: riassunto

La battaglia di Lepanto viene combattuta tra la flotta cristiana e la flotta ottomana nel 1571, ma è solo l’ultimo dei conflitti che vede impegnati i regni europei contro l’Impero Ottomano. Nella seconda metà del cinquecento, infatti, l’Impero Ottomano continua a rappresentare una minaccia, a causa della sua inarrestabile avanzata nei balcani e nel nord dell’Africa. Filippo II di Spagna vuole mantenere il dominio su Mediterraneo e per questo cerca di controllare la costa algerina e quella tunisina, ma viene sconfitto dai turchi nel 1560. Al contempo papa Pio V decide di costituire una Lega Santa, riunendo le repubbliche di Genova e Venezia, il ducato di Savoia e la Spagna. Il 7 ottobre 1561, la flotta della Lega Santa affronta quella ottomana all’ingresso del Golfo di Corinto, presso Lepanto. La battaglia dura circa quattro ore e si conclude con la vittoria della Lega Santa.